logo
Una nuova dimensione all’intelligenza di rete con BT Connect Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe Saccardi   
Mercoledì 07 Marzo 2012 13:11

 

Jeff Kelly.

BT ha annunciato un’importante evoluzione di BT Connect, il suo portfolio di soluzioni di rete. Uno dei problemi  più critici è  sempre stato costituito dalle prestazioni e dal loro controllo  da parte del CIO. Sono questi due comuni problemi  che  con il rilascio  annunciato BT si è proposta di  risolvere. L’elemento chiave è  riferito come “Intelligenza di rete”, che  nella strategia BT  diventa una ulteriore dimensione su cui è possibile intervenire al fine di migliorare le prestazioni complessive e che in quanto tale si affianca a quelle rappresentate dalla velocità, disponibilità, capillarità, sicurezza e resilienza. Tra gli aspetti significativi:

 

• Un nuovo portale 'MyAccount' che consente di gestire i servizi di rete da qualsiasi dispositivo, inclusi smartphone e tablet.
• Un dashboard unificato per le applicazioni del portfolio Connect, che con una sola videata permette di accedere alle funzionalità di reporting del monitoraggio di  applicazione e prestazioni web. In sostanza, evidenzia BT,  ciò permette di prendere le migliori decisioni sia a  coloro che sono coinvolti nell’erogazione del servizio sia agli utenti del servizio stesso.
 • Una nuova suite di applicazioni BT Connect, tra cui un servizio di monitoraggio web delle prestazioni che permette di disporre di una visione molto dettagliata dell’efficienza della web experience a livello di end user e di migliorare le business operation online, e un servizio denominato Connect Acceleration Monitoring che consente di monitorare ciò che è in esecuzione sulla propria rete, di risolvere i problemi della performance IT in modo più veloce e con inferiori costi di gestione IT.

 

In parallelo, BT ha sviluppato anche un nuovo tool denominato BT Connect IQ eValuator che permette di calcolare e di accrescere l'intelligenza della loro rete. Lo strumento dà la possibilità di effettuare un benchmark delle prestazioni delle reti e di trovare il modo migliore per allinearle alla strategia di business. Il risultato comprende un punteggio multi-dimensionale della  maturità della rete e un percorso evolutivo  del quoziente di intelligenza (IQ) della rete basato sulle differenze tra lo stato “corrente” e quello desiderato "futuro".

BT Connect sfrutta la rete globale di BT, compresi i servizi Ethernet erogati in 28 paesi, e i recenti investimenti che hanno visto la rete espandere la propria portata in tutto il Medio Oriente, Africa, America Latina e Asia Pacifico. Allo stato attuale la rete di BT è in grado di fornire servizi in 197 paesi e territori, a una velocità che va dai 64 Kbps ai 320Gbps nel Regno Unito e dai 64 Kbps al 1 Gbps a livello globale. In futuro sono previsti nuovi piani per garantire un accesso ancora più veloce.
"I nostri clienti vedono i servizi di rete come una risorsa vitale al centro delle loro strategie di business globali. Queste si basano sulla rete per competere in modo efficace, affrontare le sfide economiche e approfittare delle opportunità di crescita. Investendo nel rafforzare le nostre capacità in termini di velocità, disponibilità, portata e costo, e introducendo una nuova dimensione di intelligenza della rete, cerchiamo di dare ai nostri clienti un reale vantaggio competitivo e un maggior valore”, ci ha evidenziato Jeff Kelly, CEO di BT Global Services.

 

 
JoomlaWatch Stats 1.2.7 by Matej Koval